Efficienza Energetica // Rifasamento dei carichi elettrici

Dal 2016 previsto aumento delle penali da parte del distributore di energia elettrica per le aziende che non rifasano i loro carichi elettrici

icona_condemsatori_110Nei circuiti elettrici, la corrente risulta in fase con la tensione solamente nel caso di carichi puramente resistivi, invece risulta in ritardo quando i carichi sono induttivi (motori, trasformatori a vuoto) e in anticipo quando il carico è capacitivo (condensatori).

Un sistema di rifasamento, connesso in parallelo ai carichi, riduce il valore della potenza reattiva induttiva che deve essere fornita dal gestore del servizio elettrico locale, portando così alla riduzione o al totale abbattimento degli addebiti per eccessivo assorbimento di potenza reattiva.

In aggiunta agli immediati effetti di risparmio, il rifasamento offre ulteriori importanti vantaggi tecnici: ad esempio un aumento del cosφ riduce considerevolmente le perdite per potenza dissipata sulle linee di trasmissione, con la conseguente riduzione del processo di invecchiamento.

ANIE Energia ha realizzato un vademecum sulle opportunità legate al rifasamento dei carichi elettrici. Il vademecum è GRATUITO e può essere richiesto compilando il modulo sottostante.

Il tuo nome

Il tuo cognome

La tua azienda

La tua professione

La tua provincia di residenza

La tua email

Ai sensi dell'art. 13 reg. UE 679/2016 c.d. "GDPR”, la informiamo che Federazione ANIE, in qualità di Titolare del trattamento, utilizzerà i suoi dati per dare seguito alla sua richiesta e per l’invio di e-mail sulle attività associative rivolte principalmente alle imprese del settore rappresentato da Federazione ANIE (ad esempio, informazioni su corsi di formazione organizzati dalla Federazione ANIE e/o dalla sua società di servizi ANIE Servizi Integrati Srl). Per maggiori informazioni la rimandiamo alla privacy policy del nostro sito ANIE privacy policy.
Acconsento

Verifica parola
captcha



Inserisci i caratteri che vedi nell'immagine sopra